Recensione "Trieste 1974" di Massimiliano Stefani - Infinito Edizioni

Titolo: Trieste 1974
Autore: Massimiliano Stefani
Editore: Infinito Edizioni
Genere: Narrativa
Data pubblicazione: 10 marzo 2022

Trama: In una Trieste affascinante e multietnica, percorsa dalle inquietudini e dalle tensioni politiche dei primi anni Settanta – mentre tutto il Paese è sconvolto dai sanguinosi attentati neofascisti – si intrecciano le storie private dei quattro protagonisti di questo romanzo storico figlio di uno scrupoloso lavoro di ricerca: l’amore tra Ruggero e Maja (un italiano e una cittadina della minoranza slovena), ostacolato dalle ideologie e dal pregiudizio etnico; il difficile percorso di crescita
del giovanissimo Saša, il dramma esistenziale di Lorenzo, un ragazzo che nasconde la propria “diversità”. L’arrivo in città di Pier Paolo Pasolini fa da trait d’union alle singole vicende personali, ciascuna delle quali appare fin dall’inizio sospesa tra un gioco di combinazioni casuali e il compimento di destini ineffabili. Introduzione Gianluca Paciucci.

RECENSIONE DI BARBY

Bentornati su Polvere di Libri, dopo una lunga assenza torno col presentarvi un romanzo storico ambientato in Italia a Trieste nel 1974, periodo storico in cui l’Italia viveva i così detti anni di piombo, anni di grande tensione caratterizzati da proteste violenza e terrorismo.
Due protagonisti di questa storia sono Maja e Ruggero, un amore difficile, ostacolato dalla diversa provenienza lei slovena e lui italiano.
Sasà che ci racconta il suo vissuto da adolescente, l’esigenza di appartenere a un gruppo, il bullismo tra ragazzi e le prime scoperte sessuali. E infine Lorenzo, in cerca di se stesso, in cerca di amore.
Il romanzo ci racconta la vita di 4 ragazzi che vivono questo periodo; vengono affrontate tematiche forti come l’amore, l’appartenenza politica, l’omosessualità, il bullismo , le ingiustizie, la violenza.
Una scrittura fluida, uno stile semplice ma molto curato. Un romanzo di forte riflessione e di grande impatto ben scritto, con una buona caratterizzazione dei personaggi, una ambientazione dettagliata e documentazione storica ben curata.
Consiglio agli amanti del genere la lettura!
Buona lettura
Barbara

Post Views: 3.460